c023b860-5fd7-11e8-bfcf-559582ae8b13_concerto fossano-ktGE-U11101046363992HsC-1280x545LaStampaitjpg

Dalla "Stampa" Nazionale

Alessandro mondo – 25 maggio 2018

 Torino

 ”Oggi al San camillo il musicoterapista: << Il silenzio non è senza ritorno, riavere la parola significa tornare a vivere>>”

Ci sono prigioni interiori che condannano all'isolamento più di quelle in muratura: dalle seconde, prima o poi, si esce; dalle prime non è detto.
La porta del carcere del silenzio si schiude con fatica. Per questo l’esibizione al presidio sanitario San Camillo di Torino del Coro degli afasici della Provincia Granda - nato due anni su impulso di Alice Cuneo Onlus - è un’esperienza straordinaria.
Perché oggi lo spettacolo
La voce dell’afasia dimostra che l’abisso dell’incomunicabilità non è senza ritorno, e il canto può riportare quello che un ictus, un’ischemia, un tumore o un trauma ha eliminato: la capacità di esprimersi, di socializzare…di vivere.

Parliamo della << musicoterapia>> (integrata con la neuropsicologia e la logopedia), da quasi un ventennio praticata al San Camillo con risultati oltre le aspettative. Due incontri a settimana nell'arco di due mesi: uno per la riabilitazione, l’altro per la pratica corale che stimola con il canto l’emisfero destro del cervello, quello non danneggiato dal trauma.
<< Partendo dal ritmo e dalla prosodia è possibile un percorso a ritroso – spiega il professore Maurizio Scarpa, che con Margherita De Palmas guida i 24 componenti del coro-. Poi la logopedia usa le stesse caratteristiche del suono e della musica per riportarle nel linguaggio verbale>>.
Si supera un problema neurologico rimediando al deterioramento delle aree cerebrali deputate al linguaggio.
E’ il caso di Francesco, ingegnere e uomo di cultura: ha ripreso a parlare fluentemente, seppur lentamente. O di Salvatore: lui parla cantando, inserendo le parole sulle note della sua melodia preferita. Talora il recupero è più modesto ma tutti hanno imparato a cantare prima che a parlare. Come dice Oliver Sacks: << La musica è il più potente farmaco non chimico>>.
Oggi, ore 16,30 al San Camillo si canterà innanzitutto il ritorno alla vita.


https://www.lastampa.it/2018/05/25/societa/ritrovare-la-voce-con-il-canto-il-coro-che-sconfigge-la-malattia-1lSECTsMbl8dQJmGVD9tLM/premium.html